Cos’è la Fattura Elettronica

LA FATTURA ELETTRONICA

L’articolo 11-bis del decreto-legge n. 87 del 2018, in cui è confluito il testo del decreto-legge n. 79 del 2018, ha rinviato al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo, previsto dalla legge di bilancio 2018, della fatturazione elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA presso gli impianti stradali di distribuzione.

La decorrenza dell’obbligo di fattura elettronica, per tali soggetti, è stata così uniformata alle regole generali della legge di bilancio 2018, che dal 1° gennaio 2019 dispone l’uso di tale sistema di certificazione dei corrispettivi per le operazioni tra privati.

  1. Cos’è

La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di abbandonare per sempre il supporto cartaceo e tutti i relativi costi di stampa spedizione e conservazione.

Il nuovo formato in cui le fatture elettroniche devono essere prodotte, trasmesse, archiviate e conservate è un formato digitale chiamato XML (eXtensible Markup Language), un linguaggio informatico che consente di definire e controllare il significato degli elementi contenuti in un documento, verificando così le informazioni ai fini dei controlli previsti per legge.

  1. Il Sistema d’Interscambio

Il Sistema di Interscambio, gestito dall’Agenzia delle Entrate, è un sistema informatico in grado di:

  • ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA,

  • effettuare controlli sui file ricevuti,

  • inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie.

Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all’archiviazione e conservazione delle fatture.

Di seguito una rappresentazione del flusso di fatturazione elettronica attraverso il Sistema di Interscambio:

  1. La fatturazione elettronica e la PA

La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell’articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del  Sistema di Interscambio gestito dall’Agenzia dell’Entrate grazie a Sogei

La FatturaPA ha le seguenti caratteristiche:

  • il contenuto è rappresentato, in un file XML (eXtensible Markup Language), secondo il formato della FatturaPA. Questo formato è l’ unico accettato dal Sistema di Interscambio.

  • l’ autenticità dell’ origine e l’ integrità del contenuto sono garantite tramite l’ apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura,

  • la trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell’ufficio destinatario della fattura riportato nell’ Indice delle Pubbliche Amministrazioni.

  1. La fatturazione elettronica tra privati (B2B Business to Business)

Nella legge di bilancio 2018 c’è l’obbligo all’utilizzo della fatturazione elettronica per tutti i soggetti IVA, compresi quindi i privati, con l’obiettivo principale di combattere in maniera efficace le frodi fiscali e l’evasione fiscale di qualsiasi soggetto.

L’obbligo entrerà in vigore dal 1 gennaio 2019.

Adempimenti del privato:

  1. Creare la fattura elettronica

    1. Accedere al servizio e scegliere l’utenza di lavoro

    2. Generare la fattura elettronica

    3. Selezionare il formato della fattura elettronica

    4. Sulla base dell’opzione scelta, è possibile:

      1. Generare una nuova fattura

      2. Visualizzare l’ultima fattura generata e archiviata

      3. Importare la fattura da file XML

  1. Inviare la fattura elettronica attraverso il sistema d’interscambio o altro software

  1. Una volta inviata la fattura è necessario attendere la conferma dell’avvenuta ricezione

L’obbligo della fatturazione elettronica non vale per:

  • coloro che applicano il regime forfettario,
  • coloro che applicano il regime di vantaggio,
  • cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nei confronti di non residenti